Grattacielo a colazione

IMG_2373

Il bello delle cose nuove è che non hanno una direzione, che si risolvono in un gironzolare facendosi attirare calamita da ogni cosa che incrocia l’attenzione,

che non si va da nessuna parte con precisione,

perché l’importante è farsi catturare, mordere, assorbire; è come essere un piccione a natale sotto il tavolo, in una festa dove si mangia panettone a profusione. Io lo passavo sotto il tavolo il Natale ad osservare le scarpe lucide dei parenti avvinazzati, più lucide delle scarpe dei soldati prima di colazione. OGGI Quel palazzo è così grande che sembra un razzo pronto a partire verso Marte e Saturno e Venere e Giove e Io so che non è così ma mi lascio trasportare da questa fantasia, verso una riflessione.

Tutto questo freddo non sarà per caso dovuto al fatto che in questa città il cemento l’ha sempre avuta vinta sul sole?

Domanda senza risposta che del resto non m’importa. Domanda scomoda, domanda retorica, domanda scontata, domanda storta, domanda morta.

Alla fine della mia passeggiata tornerò a casa, mi getterò dentro il divano, in pasto alla televisione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...